Il nuoto è uno degli sport più completi e meno traumatici in assoluto. Inoltre, è anche una delle discipline in cui la componente tecnica risulta determinante. Quest’ultimo aspetto lo rende divertente e stimolante, sebbene possa costituire un ostacolo per coloro che malgrado l’impegno profuso non riescono a migliorare il proprio stile.

I benefici dello sport in acqua

Nel nuoto, come in qualsiasi altra disciplina sportiva praticata in piscina, il corpo viene sostenuto dall’acqua, che ha il potere di ridurre la gravità. I movimenti, inoltre, risultano in parte ostacolati dalla resistenza esercitata dall’acqua, che stimola la muscolatura.

piscina

Nel nuoto ciascun movimento avviene per trazione e le compressioni sono ridotte alle sole spinte contro il bordo della vasca in fase di virata.

Ciò riduce di molto le probabilità di infortuni, nei quali rischiano di incappare soltanto i soggetti predisposti ai traumi articolari alle spalle.

Tuttavia, anche questi possono essere evitati curando la tecnica ed evitando l’uso di strumenti in grado di aumentare la resistenza dell’acqua, quali le palette.

Inoltre, il nuoto è da ritenersi una delle poche discipline veramente complete, essendo capace di tonificare la muscolatura di ciascun distretto anatomico, dalle spalle alle gambe, passando per le braccia e il tronco.

I contro del nuoto e degli altri sport in acqua

Gli sport acquatici ed in primis il nuoto, non presentano particolari controindicazioni, considerato che possono essere praticati per tutto il corso dell’anno, da chiunque, a qualsiasi età e senza il rischio di incorrere in infortuni di vario genere.

Insomma, appare chiaro come le discipline praticate in acqua presentino ben pochi svantaggi.

Allora perché non cominciare a praticare una delle attività più sane e complete in circolazione?